Finanziamenti Agevolati

Finanziamenti Agevolati
I finanziamenti agevolati sono prestiti accordati a soggetti o imprese a condizioni di vantaggio rispetto al credito ordinario, spesso su impulso degli enti pubblici o addirittura da questi direttamente erogati.

Si definiscono finanziamenti agevolati quei prestiti accordati da banche o società finanziarie a condizioni di vantaggio, rispetto al credito ordinario.
I finanziamenti agevolati possono anche essere erogati, con la compartecipazione o tramite convenzioni, da enti, regioni, stato e Unione Europea, in accordo con gli istituti privati di credito, per il perseguimento di finalità pubbliche.

La categoria di questo tipo di prestiti è piuttosto variegata ed eterogenea. Si va dai prestiti vantaggiosi, in favore delle famiglie che vogliano ristrutturare casa o acquistare beni familiari, ed erogati da banche e finanziarie private, a finanziamenti praticati su spinta di enti pubblici.

A questo proposito, l’agevolazione potrebbe consistere nella misura inferiore dei tassi applicati al finanziamento, a una minore richiesta di garanzie o ancora alla possibilità di richiedere fino all’ammontare totale della somma necessaria a realizzare un determinato progetto. Si pensi al classico caso del mutuo per l’acquisto della prima casa, la quale essendo considerata un bisogno pubblicamente rilevante, il relativo mutuo è sostenuto con interventi pubblici, finalizzati a contenere la misura dei tassi applicati o a prestare garanzie aggiuntive, in favore delle coppie richiedenti.

Si tratta, in genere, di fondi regionali o europei, che intendono stimolare il tessuto economico locale in aree del Continente considerate depresse, o in favore di categorie della popolazione considerate svantaggiate (donne, giovani), al fine di fare attecchire lo sviluppo di un’area o di permettere l’emancipazione economica di un individuo.

In questi casi, di solito sono richieste partecipazioni con capitali propri, da parte della persona o dell’impresa finanziata, in modo che il debitore si accolli parte del costo dell’operazione, evitando che il denaro pubblico, concesso in modo più facile, rispetto ai criteri di mercato, possa indurre a iniziative improvvisate o addirittura di voluta speculazione.

Le modalità per accedere a un finanziamento agevolato sono piuttosto diverse e variano a seconda del tipo di ente pubblico che li eroga. Non sono rari i casi in cui i soggetti in questione rinuncino a farvi richiesta, a causa dell’eccessiva documentazione e burocrazia a cui bisognerebbe sottoporsi (si vedano casi dei fondi europei).