I finanziamenti si dividono in due grandi categorie, pur essendo all’interno di ciascuna abbastanza variegati, quanto a caratteristiche. Parliamo di finanziamenti personali e finanziamenti finalizzati.

I primi sono prestiti concessi senza alcun legame e vincolo con l’acquisto di beni di consumo e servizi, per cui chi li richiede non è tenuto a motivare l’uso che intende fare della somma desiderata.

Trattasi del classico prestito bancario, anche se la tipologia è così vasta, che oggi sono molto diffusi anche tra le agenzie finanziarie, grazie a forme di credito, come la cessione del quinto, il prestito delega, etc.

Nel secondo gruppo, troviamo tutti quei prestiti che sono concessi, in relazione all’acquisto di beni e servizi. Deriva da ciò che chi li richiede deve motivarne l’uso. Sono classici esempi di prestiti finalizzati il finanziamento auto o il mutuo casa. Nel primo caso, l’erogazione del credito è finalizzata a consentire l’acquisto di un’auto nuova o usata e nei limiti delle necessità ad esso relative; mentre, nel caso di un mutuo casa, la somma erogata è rapportata al valore dell’immobile e deve consentirne l’acquisto da parte del debitore.

finanziamenti