Mutui Personali

Mutui Personali
I mutui personali o mutui liquidità sono finanziamenti erogati senza un vincolo di acquisto di beni o servizi. Considerati rischiosi, sono offerti solo a soggetti con reddito alto e con garanzie solide.

I mutui personali sono finanziamenti concessi da banche e società finanziarie, senza alcuna finalità, relativa all’acquisto di beni e servizi, per cui chi li richiede non deve specificare le ragioni dell’uso del denaro richiesto.

A differenza, quindi, di un classico mutuo casa, erogato per l’acquisto di un’abitazione, qui si tratta di una forma di credito personale, ossia che garantisce semplicemente liquidità a un soggetto.

Per questo motivo, i mutui personali sono anche detti “mutui liquidità”. Non avendo ad oggetto il finanziamento di beni, come un immobile, essi sono considerati rischiosi dai creditori, per cui vengono visti con una certa preoccupazione e mai erogati facilmente.
Essi, infatti, rappresentano ben il 90% dei casi di insolvenza di credito.

Ad ogni modo, in Italia, negli ultimi anni, essi stanno riscontrando un forte successo della domanda, grazie alle migliori condizioni di accesso, in termini di tassi, rispetto alle forme alternative di finanziamento.

Vengono richiesti generalmente da soggetti che hanno un’esigenza imprevista di spese, relative alla propria persona o famiglia (spese mediche, istruzione, viaggi, etc.) e sono considerati una valida alternativa ai cosiddetti “fidi bancari”, grazie ai loro tassi più bassi.

Proprio per le caratteristiche di rischio che comportano, non è facile ottenerli e sarebbe un po’ ingenuo pensare che un lavoratore dipendente-tipo possa accedervi. In genere, trovano riscontro le richieste di lavoratori con reddito alto e di imprenditori con solide garanzie.
In più, anche quando essi vengono concessi, è frequente che sia richiesta la garanzia di un immobile, in mancanza di beni al cui finanziamento essi sono diretti.

Senza una valida garanzia, infatti, a parte il rischio che la domanda non venga accolta, si potrebbero ottenere condizioni palesemente sfavorevoli, come tassi alti, tali da rendere non più conveniente il ricorso a questa forma di credito.

Infine, a causa della mancanza di motivazione nella richiesta, sui mutui personali sono applicati diverso regimi fiscali, a seconda dell’interpretazione dell’istituto di credito.